martedì 17 aprile 2012

Mutuo a tasso variabile: l'offerta di Webank

Nonostante il tasso fisso offra maggiori certezze e garanzie (la stessa rata per sempre), coi tempi che corrono, sono sempre più numerose le banche che hanno deciso di puntare sul mutuo a tasso variabile che presenta un maggior grado di volatilità, ma anche rate decisamente più appetibili.

Tra gli istituti bancari orientati al tasso variabile c’è Webank, la banca preferita dal popolo di internet.

Cos’è e a chi è destinato il mutuo variabile di Webank?

Il mutuo variabile di Webank è il finanziamento ideale per chi vuole acquistare o eventualmente ristrutturare un immobile. Possono richiederlo tutti coloro che risiedono in Italia da almeno 3 anni e che, al momento della stipula del contratto, non abbiano superato i 60 anni d’età.

Quali sono le caratteristiche del mutuo variabile di Webank?

  • L’importo massimo finanziabile è di 1.000.000 di euro, fino al 70% del valore della prima casa o fino al 50% in caso di ristrutturazione

  • La durata del mutuo varia da un minimo di 10 anni ad un massimo di 30 anni

Cos’è il mutuo variabile con cap di Webank?

Webank ha pensato anche a chi vuole proteggersi da improvvisi ed eccessivi rialzi della rata, senza perdere i vantaggi del tasso variabile. A queste persone, Webank dedica il mutuo a tasso variabile con cap.

  • Il tasso massimo applicabile è fissato al 6,50% e lo spread si attesta intorno al 3,40% per un mutuo dalla durata ventennale, per raggiungere il 3,50% nelle soluzioni più lunghe

  • Anche in questo caso l’importo erogabile varia dai 50.000 euro per raggiungere la soglia massima di 1.000.000 di euro. E non cambia neppure la durata (dai 10 ai 30 anni)
Concludendo, i mutui a tasso variabile proposti da Webank si rivelano un prodotto altamente competitivo e conveniente... da consigliare!

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un tuo commento liberamente. Ricordati che non accettiamo commenti anonimi. E' importante esprimere la propria opinione senza offese. Ricorda anche questo!