martedì 22 maggio 2012

Polizza Mutuo: a rischio le case con ipoteca

Dal mercato dei mutui arrivano dati preoccupanti. Sono i dati riguardanti il numero di famiglie che non riescono a pagare il mutuo e perdono la casa. Numeri in costante crescita che raccontano di un dramma sociale. Nel 2010 si calcola che a perdere la casa per non avere pagato il mutuo siano state 37.472 famiglie, l’anno successivo questa sorte è toccata a 44.027. Questo nonostante la moratoria di un anno siglata tra l’Associazione delle Banche Italiane e le associazioni rappresentanti i consumatori.


Una moratoria che , lo ricordiamo, prevede la possibilità di congelare i pagamenti per un anno laddove un grave evento pregiudichi la capacità di rimborso di una famiglia. Crescono le richieste di sospensione delle rate da 55mila all'ano alle attuali 60 mila.

D’altronde le difficoltà delle famiglie sono testimoniate dal fatto che sono sempre meno le richieste di accensione di un mutuo: in calo dall’ultimo trimestre del 2010 e in lieve ripresa all’inizio dell’anno successivo, la discesa è stata incessante fino ad arrivare al clamoroso calo registrato nel primo trimestre dell’anno in corso con un calo percentuale di 48 punti secondo i dati diffusi dal Crif, dati riveduti in peggio dalla Assofin.


polizza-mutuo


Ma se il numero delle concessioni di mutuo cala così vistosamente non è solo per il contrarsi del reddito disponibile delle famiglie. Infatti le banche, di fronte al clima di incertezza globale, hanno reagito chiedendo requisiti di garanzia sempre più difficili da assicurare e soprattutto innalzando gli spread richiesti ad un livello talmente alto da annullare l’effetto di tassi di riferimento particolarmente bassi. Insomma il costo del denaro per le banche è basso, quasi nullo, questi soldi vengono però girati ai consumatori ad un costo sovente molto alto.


In una situazione del genere diventa ancora più importante scegliere bene il mutuo da contrarre e, possibilmente, stipulare una polizza.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un tuo commento liberamente. Ricordati che non accettiamo commenti anonimi. E' importante esprimere la propria opinione senza offese. Ricorda anche questo!